Disinfestazione processionarie: come eliminarle in modo sicuro

disinfestazione processionarie

La processionaria (nome scientifico Thaumetopoea pityocampa) deve il suo nome al suo modo particolare di spostarsi, simile a una processione. É un parassita tipico dell’area mediterranea che trae nutrimento dagli aghi delle conifere. Una volta uscita dal nido in poco tempo si muove sulla corteccia dell’albero nutrendosi degli aghi e provocando quindi la morte della pianta. Per fortuna è molto semplice individuare un infestazione di processionarie grazie al loro aspetto particolare, è infatti facile individuare dei filamenti bianchi lungo gli alberi. A questo punto è fondamentale contattare una ditta specializzata che possa intervenire tempestivamente, evitando metodi fai da te che possono essere molto pericolosi sia per l’uomo che per gli animali.

In quale periodo dell'anno effettuare la disinfestazione?

Il primo punto da evidenziare è che il trattamento delle processionarie è obbligatorio per legge. Se si dovesse omettere di effettuare questa operazione si può incorrere in multe amministrative che vanno dai 250 fino ai 1500 euro. Se l’infestazione ha colpito dei pini è preferibile effettuare il trattamento verso la fine del periodo invernale, prima quindi dell’uscita delle larve dai nidi. Se invece l’oggetto dell’operazione sono delle querce, allora è più corretto intervenire durante la stagione primaverile. Se, in ultimo, la processionaria dovesse colpire aree verdi pubbliche allora gli interventi saranno programmati avvisando preventivamente i cittadini e, solitamente, nei momenti in cui quelle determinate zone sono chiuse al pubblico.

Trattamenti di disinfestazione

processionaria-del-pino

I trattamenti più utilizzati per eliminare questo tipo di infestazione sono:

•diffusione di un insetticida (Bacillus thurigiensis) economico ma allo stesso tempo efficace per eliminare le larve di processionaria.
• posizionamento di trappole meccaniche, questo sistema blocca fisicamente le larve mentre si spostano lungo il tronco dell’albero verso il suolo.
• utilizzo di trappole ai feromoni, questo tipo di trattamento oltre ad essere molto utile nell’immediato permette anche di individuare gli esemplari maschi controllando quindi la riproduzione dell’infestante.
• eliminazione del nido:, tra i vari trattamenti è uno di quelli più rischiosi, infatti deve essere effettuato con protezioni e attrezzatura particolari.
• Inserimento di insetti predatori, un’ultima possibilità è quella di utilizzare degli insetti predatori, come per esempio la formica rufa, così da eliminare in modo completamente naturale la processionaria.

Vedi Anche:  Cambiamenti Climatici: cosa abbiamo sbagliato?

Quanto costa questo tipo di interventi?

É difficile definire precisamente quello che può essere il costo di questo tipo di disinfestazione. Dipende molto infatti dall’ampiezza dell’area da liberare e dal tipo di piante interessate. É comunque fondamentale intervenire immediatamente con una ditta di disinfestazione roma richiedendo un sopralluogo e un preventivo così da evitare che l’infestazione si estenda causando seri problemi non solo agli alberi ma anche alle persone e agli animali che possono entrare in contatto