4 maggio 2017

Il bucato dello scrittore

in libreria

Presentato ieri a Treviso, presso la libreria Universitaria di S. Leonardo, il romanzo inedito "86400 oppure Betty Suicide" di Federico T. De Nardi. Il romanzo, accompagnato dal foto di Maria Ester Nichele scattate a Chicago, dove è ambientata la storia, è stato appeso a un filo da bucato con delle mollette di legno alle pareti, in una singolare installazione.
Federico T. De Nardi che la presenta così: "Gianni Ambrogio una volta disse che gli sarebbe piaciuto fare lo scrittore, ma poi si rese conto che era troppo difficile camparci, quindi scelse di fare il pittore, perché un quadro bastava dipingerlo e poi bastava riuscire a venderlo, e se andava male si poteva sempre scambiarlo per un piatto di minestra, dopotutto lo aveva fatto anche Van Gogh e chissà quanti altri.
Quindi perché esporre un romanzo come fosse una mostra di quadri o di tavole di un fumetto? Così, forse per gioco, per divertirsi, per ricordare Gianni Ambrogio.

Lasciatemi divertire diceva Palazzeschi e lasciateci divertire:
un romanzo appeso con le mollette come il bucato in una libreria, (è già stato fatto con le poesie) noi lo facciamo con un romanzo, e metteremo anche delle foto dei luoghi dove si svolge la vicenda e una vecchia macchina da scrivere, anche se oggi si scrive al computer, ma certo l'idea della scrittura è sempre legata alla macchina da scrivere, in fin dei conti il computer è una macchina da scrivere con la spina..."

La Libreria Universitaria ha accettato con entusiasmo la proposta di questa mostra inusuale. Alla mostra si accompagna anche un disegno di Gianni Ambrogio e alcune parole da lui scritte sul destino del mondo.
"86400 oppure Betty Suicide" è un thriller ambientato a Chicago in ventiquattrore (anche questo è già stato fatto, pazienza): racconta la vicenda di una spia che, dopo aver consegnato ciò che doveva sottrarre al suo referente, si trova in pericolo di vita, e scopre che è proprio il suo referente che vuole ucciderla, in combutta con una terza persona che è disposta a coprirlo d'oro.

Il tutto si intreccia con un'altra vicenda che viene tessuta fin dalla prima pagina del romanzo ma che qui taciamo perché vi aspettiamo in Libreria per leggerla o vederla appesa, dal 3 al 19 maggio 2017...